Notizie del giorno Archivio notizie Contattaci Aggiungi ai preferiti
Italia Turismo CIDEC - Federazione Italiana del Turismo della Cidec

Archivio notizie Leggi

Più sicurezza sulle strade
Il governo ha varato alcune disposizioni urgenti, in vigore dal 4 agosto 2007, che prevedono sanzioni più severe per limiti di velocità, cellulari, alcool e stupefacenti.
Stampa l'articoloStampa ingrandisci carattereingrandisci diminuisci caratterediminuisci
Più sicurezza sulla strada grazie al Decreto Bianchi (D.L. n. 117 del 3 agosto 2007) che dal 4 agosto 2007 inasprisce le sanzioni relative alle violazioni del codice della strada. Con questo atto il governo ha voluto aumentare i livelli di sicurezza nella circolazione, introducendo numerose e rilevanti novità.
Le novità principali riguardano:
velocità: ufficializzato il “tutor” come strumento per la rilevazione delle infrazioni di velocità, ovvero i dispositivi che calcolano la velocità media su un tratto predeterminato. In ogni caso i rivelatori di velocità posti sul bordo della strada devono essere ben segnalati: niente autovelox nascosti. Multa da 500 a 2.000 euro e sospensione della patente per chi supera di oltre 60km/h i limiti di velocità. (Inasprite anche le altre sanzioni e quelle per recidive e conducenti di autocarri e trasporti di sostanze pericolose.)
guida senza patente, revocata o non rinnovata: arresto fino a 1 anno, se recidivo nel biennio, oltre a un’ammenda da 2.257 euro a 9.032 euro;
guida in stato di ebrezza: introdotta una differenziazione di sanzioni in base al livello di alcool rilevato nel sangue, prevedendo nei casi più gravi un’ammenda da 1.500 a 6.000 euro, l’arresto fino a 6 mesi e la sospensione della patente da 1 a 2 anni. Revoca della patente per recidiva nei due anni o per conducenti di autobus o di autocarri con massa superiore a 3,5 tonnellate. Previsto inoltre il raddoppio delle pene in caso di incidente, con fermo del veicolo per 3 mesi. Il rifiuto di sottoporsi al test comporta una sanzione sino a 10.000 euro, sospensione della patente con fermo del veicolo;
droghe: ammenda da 1.000 a 4.000 euro, arresto fino a 3 mesi, sospensione della patente fino a 1 anno per chi guida sotto effetto di stupefacenti o sostanze psicotrope. Revoca della patente per recidiva nel biennio o se il reato è commesso da un conducente di autobus o di autocarro con massa superiore a 3,5 tonnellate. In caso di incidente raddoppio delle pene e fermo amministrativo per 3 mesi;
- uso del cellulare: multa fino a 594 euro per chi utilizza cellulari senza viva voce o auricolare oppure cuffie alla guida, con sospensione accessoria della patente da 1 a 3 mesi;
discoteche e informazioni: nei locali dove si svolgono spettacoli e altre forme di intrattenimento e vengono somministrati alcolici, devono essere esposti all’entrata e all’uscita del locale stesso le tabelle con la descrizione dei sintomi legati all’assunzione di alcol, le quantità delle bevande più comuni che determinano il superamento del tasso alcolemico per la guida in stato di ebbrezza (0,5 grammi per litro). L’inosservanza delle disposizioni comporta la sanzione di chiusura del locale da 7 a 30 giorni;
- nuove patenti: nei primi 3 anni i neopatentati (a partire dal febbraio 2008) non potranno superare gli 80km/h su strade extraurbane, raddoppieranno le multe per il superamento dei limiti e potranno guidare solo auto con potenza specifica non superiore a 50 kW/tonnellata;
- bambini su motocicli: divieto di trasporto di bambini inferiori a 4 anni su motocicli di potenza maggiore di 25 kW o di potenza specifica superiore a 0,16 kW/kg.

07.08.2007 Ufficio Stampa Italia Turismo CIDEC
torna indietro di una paginaTorna indietro torna ad inizio paginaTorna su vai alla pagina inizialepagina iniziale
Italia Turismo CIDEC
e-mail info@cidecturismo.it
sito ufficiale www.cidecturismo.it
Codice Fiscale 09928981001
Convenzioni Diventa socio Cidec Area Soci accesso riservato