Notizie del giorno Archivio notizie Contattaci Aggiungi ai preferiti
Italia Turismo CIDEC - Federazione Italiana del Turismo della Cidec

Archivio notizie Leggi

Contratti tipo per equilibrare il mercato
Contratti tipo e individuazione di clausole vessatorie nei contratti standard per favorire un mercato più equilibrato e trasparente
Stampa l'articoloStampa ingrandisci carattereingrandisci diminuisci caratterediminuisci
Contratti tipo e individuazione di clausole vessatorie nei contratti standard per favorire un mercato più equilibrato e trasparente, che garantisca da un lato acquisti  e compravendita più sicuri, dall’altro clienti più garantiti. È l’obiettivo raggiunto da Unioncamere, in collaborazione con l’Autorità Antitrust e le associazioni dei consumatori e delle imprese, con il supporto di alcuni ordini professionali e grazie al progetto nazionale sui contratti tipo e le clausole inique sviluppato dalle Camere di commercio italiane. Tra i settori interessati c’è anche il turismo. I contratti tipo sono strumenti a carattere preventivo che hanno lo scopo di evitare l’insorgenza di problemi tra consumatori e imprese. Inoltre, consentono di assicurare regole di trasparenza e equità. Le clausole inique (o vessatorie), invece, sono quelle clausole che determinano, a sfavore del consumatore, uno squilibrio rilevante nei diritti e negli obblighi derivanti da un contratto. La legge n. 580 del 1993 ha affidato alle Camere di Commercio il compito di promuovere l’utilizzo di questa tipologia contrattuale tra imprese, loro associazioni e associazioni dei consumatori e degli utenti. Con il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 2 marzo 2006 (art. 9), è stato approvato e finanziato il primo progetto nazionale in materia di regolazione del mercato che ha consentito di realizzare una proficua collaborazione non solo tra Camere e Ministero, ma anche con l’Autorità Garante e le associazioni dei consumatori e delle imprese. OBIETTIVI Alla base del progetto, la volontà di concepire i contratti tipo come modelli contrattuali semplificati, privi di clausole inique o squilibrate, in modo da prevenire il più possibile il contenzioso o almeno di condurre a una risoluzione stragiudiziale rapida ed efficace. In particolare, il progetto ha mirato alla creazione di modelli contrattuali che rappresentino davvero uno strumento in grado di garantire una corretta informazione al cliente/ospite consumatore. AMBITI DI APPLICAZIONE I settori interessati sono quelli del commercio (compreso l’e-commerce), dell’artigianato, dell’editoria, del turismo e del trasporto (albergo, bed&breakfast, multiproprietà, multivacanza, noleggio camper, trasporto marittimo di persone), dei servizi (scuole guida, centri estetica e benessere, corsi di formazione, sviluppo software, trasloco), della locazione e vendita di immobili e aziende, della mediazione immobiliare, del condominio e dell’edilizia (appalto di lavori, immobili da costruire). IL SITO È disponibile, all’indirizzo www.contratti-tipo.camcom.it, uno specifico portale web molto ricco di informazioni utili sul progetto: mette in rete i vari uffici incaricati di predisporre i contratti tipo e di controllare le clausole inique; favorisce la circolazione dei contratti e dei pareri in favore delle imprese interessate (in particolare quelle medio-piccole) e di tutti i consumatori. Sul portale, raccolti in una banca dati nazionale liberamente consultabile, sono a disposizione del piccolo imprenditore così come del semplice cittadino consumatore: 30 contratti tipo, 6 pareri sulle clausole inique e 3 codici di etica commerciale.

05.04.2011 Ufficio Stampa Italia Turismo CIDEC
torna indietro di una paginaTorna indietro torna ad inizio paginaTorna su vai alla pagina inizialepagina iniziale
Italia Turismo CIDEC
e-mail info@cidecturismo.it
sito ufficiale www.cidecturismo.it
Codice Fiscale 09928981001
Convenzioni Diventa socio Cidec Area Soci accesso riservato