Notizie del giorno Archivio notizie Contattaci Aggiungi ai preferiti
Italia Turismo CIDEC - Federazione Italiana del Turismo della Cidec

Archivio notizie Primo piano

A fianco delle Imprese
Nella cornice di Villa Avanzi, il Congresso nazionale di Italia Turismo CIDEC dal titolo “La flessibilità nel turismo come chiave per uscire dalla crisi”
Stampa l'articoloStampa ingrandisci carattereingrandisci diminuisci caratterediminuisci

Nella cornice di Villa Avanzi, Italia Turismo CIDEC ha festeggiato l’arrivo della primavera con il Congresso nazionale dal titolo “La flessibilità nel turismo come chiave per uscire dalla crisi”. Durante la giornata, divisa in vari momenti d’incontro e approfondimento, si è parlato di promozione, multimedialità e valorizzazione delle destinazioni turistiche.

Un’associazione fatta dalle aziende per le aziende. A servizio dell’imprenditore e operatore turistico che tutti i giorni è sul campo per organizzare, promuovere, aggiornare e migliorare l’offerta della propria struttura ricettiva. È questa una delle peculiarità di Italia Turismo Cidec emersa durante il Congresso nazionale che si è tenuto il 21 marzo a Polpenazze del Garda, nell’ambito della terza Fiera Espositiva “Le aziende di prodotti e servizi incontrano gli operatori dell’ospitalità turistica gardesana”, organizzato dal Consorzio Lago di Garda - Riviera dei Limoni e dei Castelli in collaborazione con il Consorzio Turistico Limonese, la Strada dei Vini e dei Sapori del Garda, il Consorzio Garda Classico e la Federazione.

In un momento chiave del turismo in Italia, tra punti di forza del settore che faticano ad emergere, potenzialità inespresse a causa di problemi strutturali e crisi generale dell’economia che però ne rilancia il ruolo chiave nel sistema economico nazionale, la Federazione Italiana del Turismo della C.I.D.E.C. presieduta da Paolo Esposito ha organizzato il Congresso in un’ottica di rinnovata fiducia per il turismo in uno dei luoghi turistici per eccellenza del panorama nazionale: il Lago di Garda. “Da 25 anni come imprenditore sono al servizio delle imprese turistiche” ha dichiarato Esposito nel suo saluto. “Ho raccolto sul campo numerose esperienze dalle quali ora, come presidente di un’associazione di categoria, nascono determinati passaggi e diverse strategie in particolare per la promozione all’estero.”
I dati raccolti finora, secondo Franceschino Risatti, sindaco di Limone e presidente del Consorzio Riviera dei Limoni e dei Castelli, sono confortanti. “Durante la fiera di Monaco abbiamo sentito che le previsioni sono buone” ha detto “e la stagione in arriva si prospetta positiva. Intanto dobbiamo essere pronti ad ascoltare qualcosa di nuovo ed importante per gli operatori.” 
Associazione di aziende per le aziende, dicevamo. Unica nel panorama italiano, come ha sottolineato il docente di Economia del Turismo all’Università degli Studi di Perugia, il professor Antonino Percario: “Italia Turismo Cidec è anzitutto impresa, uno strumento nelle mani degli imprenditori che fanno parte dell’associazione” ha precisato. “È partner nello sviluppo delle aziende del territorio e lo fa attraverso strumenti innovativi studiati in base alle esigenze specifiche delle aziende. Negli ultimi tempi assistiamo a un’inversione delle strategie di marketing: fino a ieri l’azienda cercava il cliente, oggi invece è il cliente che va a caccia dell’azienda. Bisogna quindi posizionare diversamente la propria struttura ricettiva ed essere network, cioè creare rete, con una cabina di regia che faccia da volano pur riconoscendo la centralità delle imprese. Italia Turismo Cidec è lo strumento giusto per essere al passo dei tempi.”
Percario ha partecipato al convegno “Le peculiarità di Italia Turismo Cidec nel panorama delle associazioni di categoria: dal contratto collettivo di lavoro alle piattaforme multimediali, in un’ottica di valorizzazione della destinazione turistica (Destination Development Management)”, organizzato all’interno del Congresso, a cui hanno preso parte anche il segretario generale nazionale di Italia Turismo Cidec, Francesco Iazzolino, e il vicepresidente vicario, l’avvocato Danilo Montanari.
“L’evento di Polpenazze rappresenta il palcoscenico ideale per presentare i nuovi servizi della Federazione, dall’assistenza alla promozione” ha affermato Iazzolino. “La nostra è una realtà giovane, dinamica, studiata a vantaggio delle piccole e medie imprese del turismo, per unirle e farla conoscere a livello nazionale e internazionale. A differenziarci dalle altre associazioni di categoria non è tanto la struttura, ma gli strumenti che utilizziamo, puntando in particolare sull’innovazione e cercando di far emergere le varie identità territoriali nel contesto della globalizzazione.”
Al Congresso e al convegno, insomma, Italia Turismo Cidec ha spiegato il “chi siamo, cosa facciamo e dove vogliamo andare”, accendendo i riflettori ancora una volta sul nuovo Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro per le Micro, Piccole e Medie Imprese con attività nel settore turismo, stipulato nel settembre 2010 con USAE-Unione Sindacati Autonomi Europei.
“Risponde pienamente alla necessità di aumentare la flessibilità, soprattutto in campo turistico, nel regolare i rapporti con i dipendenti” ha spiegato il vice presidente Montanari. “Abbiamo ricercato un sindacato di valenza nazionale e sottoscritto un contratto che recepisce in pieno la normativa italiana in materia di flessibilità e che risponde anche alle direttive dell’Unione Europea in materia. Applicandolo, le imprese possono in pratica abrogare il lavoro straordinario se gestiscono bene il carico lavorativo, con sicuri vantaggi per tutti, dal datore di lavoro al dipendente.”
L’atmosfera a Villa Avanzi, grazie alla Fiera Espositiva, era dinamica e frizzante, con molti operatori che hanno incontrato espositori di tutti i generi, dai produttori di olio, vino e altri prodotti tipici del Garda ai fornitori di servizi informatici e bancari, fino alle cooperative di servizi per l’intrattenimento musicale. 

Al Congresso nazionale di Polpenazze del Garda sono state rinnovate la cariche degli organi statutari alla guida della Federazione. Sia il Direttivo che i Collegi dei Probiviri e dei Revisori dei Conti sono composti da professionisti ed esperti in varie materie collegate al turismo, provenienti da tutta Italia per rappresentare e guidare al meglio l’associazione di categoria nella Penisola. Rimangono in carica per otto anni, fino al 21 marzo 2019.


28.03.2011 Ufficio Stampa Italia Turismo CIDEC
torna indietro di una paginaTorna indietro torna ad inizio paginaTorna su vai alla pagina inizialepagina iniziale
Italia Turismo CIDEC
e-mail info@cidecturismo.it
sito ufficiale www.cidecturismo.it
Codice Fiscale 09928981001
Convenzioni Diventa socio Cidec Area Soci accesso riservato