Notizie del giorno Archivio notizie Contattaci Aggiungi ai preferiti
Italia Turismo CIDEC - Federazione Italiana del Turismo della Cidec

Archivio notizie Primo piano

A tutta Bit
La 31esima edizione della Borsa Internazionale del Turismo si svolgerà al quartiere Fieramilano, a Rho, da giovedì 17 a domenica 20 febbraio.
Stampa l'articoloStampa ingrandisci carattereingrandisci diminuisci caratterediminuisci
La 31esima edizione della Borsa Internazionale del Turismo si svolgerà al quartiere Fieramilano, a Rho, da giovedì 17 a domenica 20 febbraio. Nella strategia di rafforzamento dell’area B2B, quest’anno valorizza ancor di più l’appuntamento Bit BuyItaly, il più importante workshop del prodotto Italia: domanda e offerta s’incontrano in modo diretto e mirato, con un attenta valutazione delle richieste. Il prodotto Italia, nonostante la crisi, continua a esercitare il suo fascino in tutto il mondo. E lo dimostrerà a Milano durante i quattro giorni della Borsa Internazionale del Turismo, che ha superato la maggiore età da un pezzo e si conferma un appuntamento imperdibile per addetti del settore e italiani a caccia di nuove mete di viaggio, idee e offerte.   La 31esima edizione di BIT, pur mantenendo inalterata la sua formula multitarget B2B e B2C, si pone quest’anno l’obiettivo di consolidare la sua anima business, in modo da offrire un’occasione importante agli addetti ai lavori per aggiornarsi e dialogare. Ampliamento dell’offerta turistica internazionale, aumento della presenza delle aziende, forte valorizzazione dei workshop come strumento di approfondimento tematico, rafforzamento dell’anima consumer, consolidamento della partecipazione istituzionale: queste le parole d’ordine per l’edizione 2011, che declinerà le due anime della fiera. Un’area B2B ancora più ricca di contenuti e servizi e un’area B2C con una maggiore attenzione all’esperienza del viaggio. BIT 2011 si preannuncia ricca di spunti e novità, tesi ad incontrare in modo sempre più puntuale le esigenze degli espositori in tema di personalizzazione dei servizi offerti. Così, all’interno del grande universo Bit, sabato 19 e domenica 20 febbraio si svolge Bit BuyItaly. Per la prima volta, gli operatori specialisti nel settore incoming Italia possono accedere direttamente al workshop per accrescere le occasioni d’incontro. Buyer e seller hanno la possibilità di richiedersi vicendevolmente degli incontri da fissare in loco, così da ottimizzare il tempo in fiera e incrementare fattivamente il proprio business. In totale, si parla di oltre 2.000 realtà selezionate provenienti da tutte le Regioni italiane - inclusa la filiera turistica nazionale, gli operatori dell’ambito della ricettività, real estate, tour operating, MICE, trasporti e vettori - che si incontrano con oltre 500 top buyer internazionali, tour operator e agenzie di viaggi, provenienti da oltre 45 Paesi di tutto il mondo, con una crescita di presenze provenienti da Brasile, India, Emirati Arabi, Cina e Russia. Presenti a Bit BuyItaly 2011, vetrina d’eccellenza del prodotto Italia, tutte le realtà del comparto: dalle agenzie immobiliari turistiche e agenzie di viaggi con offerta regionale ai tour operator, dalle catene alberghiere e singoli hotel ai consorzi, villaggi turistici, residence e dimore storiche, dalle compagnie regionali di trasporto alle società di noleggio, dai centri congressi alle ville e appartamenti, B&B e aziende agrituristiche, sino agli stabilimenti termali.  I DATI DELL’INCOMING I maggiori flussi turistici diretti in Italia provengono, per ordine d’importanza, da Svizzera, Germania, Francia, Austria, Regno Unito, Spagna e Stati Uniti. In ogni caso, gli arrivi di stranieri nelle regioni sono per il 70% europei e ci sono buone notizie sbirciando i dati: se nel 2009 il totale degli arrivi è stato di 72.540.000, nel primo semestre 2010 i dati UIC confermano un incremento del + 4,73% rispetto al periodo dell’anno precedente. Il made in Italy è poi un altro fattore scatenante nella scelta del viaggio nel nostro Paese, tanto che nel 2009 gli stranieri presenti per motivi leisure hanno rappresentato l’80,3% della fetta turistica, mentre il 19,7% è stata presenza business (+6,76% sul 2008).  Si guarda quindi al prodotto Italia non più solo per viaggi di piacere, ma anche per viaggi d’affari. Nel primo caso le regioni più ambite sono Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Toscana, Piemonte ed Emilia Romagna; nel secondo, invece, sono più gettonate Lombardia, Veneto, Lazio, Emilia Romagna e Trentino Alto Adige. In genere, gli stranieri presenti in Italia prediligono soggiorni lunghi con un minimo di 7 notti; se si guarda alle “vacanze tematiche”, invece, le scelte ricadono principalmente su mare, città d’arte e crociere. LE AGENZIE DI VIAGGIO E LA FORMAZIONE Bit 2011 pone particolare attenzione a rafforzare la relazione con gli agenti di viaggio. Le oltre 13.000 agenzie italiane, radunate per il 45% in network, conservano un ruolo rilevante  all’interno della filiera del settore. Internet, del resto, rappresenta un vero e proprio alleato a disposizione degli agenti di viaggi: secondo l’Osservatorio Nazionale del Turismo Dati Unioncamere, nel primo semestre 2010 i viaggi prenotati via web sono stati del 27,9% con destinazione estero.  Bit 2011 rivolge uno sguardo attento al valore delle agenzie di viaggio all’interno della rete distributiva e punta sulla formazione. Un completo calendario di sessioni educational sono programmate, nell’area Tourism Collection, con l’obiettivo di affrontare le problematiche di maggiore interesse.

10.02.2011 Ufficio Stampa Italia Turismo CIDEC
torna indietro di una paginaTorna indietro torna ad inizio paginaTorna su vai alla pagina inizialepagina iniziale
Italia Turismo CIDEC
e-mail info@cidecturismo.it
sito ufficiale www.cidecturismo.it
Codice Fiscale 09928981001
Convenzioni Diventa socio Cidec Area Soci accesso riservato